Problemi del motore VW 1.8 TSI

Quando si parla di motori a benzina VW a 4 cilindri, il motore a 4 cilindri da 1,8L a iniezione diretta è il re. Questo motore è uscito per la prima volta nel 2007, ma è stato poi seguito dalla seconda generazione di 1.8L TSI, uscita nel 2008, mentre la terza generazione di 1.8 TSI è uscita nel 2011. Queste ultime iterazioni si sono concentrate principalmente sulla risoluzione di problemi, ma hanno anche apportato aggiornamenti degni di nota in termini di potenza ed efficienza.

Questo motore offre una potenza compresa tra 120 e 180 CV e una coppia di 170 e 240 Nm. È comunemente utilizzato sui modelli VW, Audi, Seat e Skoda. In questo articolo elencheremo tutti i problemi più comuni del motore VW 1.8 TSI e vi diremo a cosa dovete prestare attenzione quando acquistate uno di questi motori.

Per cominciare, questi problemi includono l’esaurimento dell’olio, che è probabilmente il problema principale delle prime due generazioni. La pompa dell’acqua è soggetta a guasti, soprattutto con la famiglia di motori EA888. Le bobine di accensione sono un problema standard su vari motori VW, mentre i problemi di surriscaldamento e di termostato sono relativamente comuni.

Infine, ma non per questo meno importante, occorre menzionare i problemi di fasatura, che non sono più così comuni come un tempo, ma sono talmente pericolosi da dover essere menzionati. In definitiva, se volete una di queste auto, assicuratevi di fare un’ispezione prima dell’acquisto e di esaminare a fondo il motore.

Problemi di esaurimento dell’olio

Il TSI da 1,8 litri ha avuto problemi di esaurimento dell’olio, in particolare l’unità da 1,8 litri che è probabilmente la peggiore di tutte. Il consumo di quantità immense di olio è un problema duplice. Prima di tutto, i costi di manutenzione aumentano, ma il problema peggiore è che chi non ne è consapevole può facilmente trovarsi di fronte a enormi problemi al motore.

  Tutto sulla VW Polo 2023

Le fasce elastiche sono le responsabili di questo problema e devono essere sostituite ogni volta che è necessario. Se si notano grandi quantità di fumo blu che fuoriescono dallo scarico, è probabile che sia dovuto a un anello di pistone difettoso. Una buona idea sarebbe quella di scegliere i pistoni della GEN 1 1.8L TSI, in quanto tendono a essere un po’ più resistenti in questo senso.

Guasto alla pompa dell’acqua

Il motore 1.8L TSI sfrutta una ruota del compressore in plastica, che è il motivo principale per cui la pompa dell’acqua può guastarsi quasi ogni 20.000 miglia o giù di lì. Poiché la maggior parte di questi motori viene spinta verso i 200.000 chilometri, significa che potenzialmente è necessario sostituire la pompa dell’acqua fino a 10 volte.

I sintomi di questi problemi includono fischi acuti del motore, temperature elevate, spia di controllo del motore e, potenzialmente, perdite di refrigerante. L’unico modo per risolvere questo problema è la sostituzione della pompa dell’acqua, ma secondo alcuni è possibile sostituire la ruota del compressore in plastica con una più precisa, che dovrebbe alleggerire la pompa dell’acqua.

Problemi alla bobina di accensione

Le bobine di accensione servono a convertire l’energia dalla batteria alle candele, che avviano il processo di combustione. Tuttavia, se notate che il vostro 1.8 TSI non vuole partire o inizia a fare cilecca, il problema può essere dovuto a una bobina di accensione. La cosa positiva è che queste non si guastano troppo spesso, ma quando si guastano è necessario sostituirle tutte in una volta.

  Tutto sulla VW Golf GTI del 2023

A volte può essere un po’ difficile capire se i problemi derivino dalle candele o dalle bobine di accensione, motivo per cui molti specialisti VW ritengono che sia meglio sostituire tutte le candele ogni volta che si sostituiscono tutte le bobine di accensione. Spesso è possibile individuare questi problemi in modelli come la VW UP o la VW Tiguan.

Problemi al termostato

L’alloggiamento del termostato sul modello 1.8 TSI è noto per le sue perdite, che a volte possono far fuoriuscire tutto il liquido di raffreddamento, rendendo il motore estremamente vulnerabile al surriscaldamento. Se si nota che la temperatura del motore supera il limite ottimale, assicurarsi di ispezionare la pompa dell’acqua e l’alloggiamento del termostato, poiché questi due elementi sono noti per il loro malfunzionamento.

Si dice che si debba anche eseguire una prova di pressione dell’intero sistema di raffreddamento per individuare la perdita e quindi ripararla, per quanto possibile.

Problemi di temporizzazione

Anche l’allungamento delle catene/cinghie di distribuzione è un problema relativamente comune nei motori VW, in particolare in quelli più vecchi. Comunque sia, anche i motori più recenti sono soggetti a problemi di fasatura che possono essere risolti in modo proattivo. Se non si riesce a risolverli tempestivamente, è probabile che causino ingenti danni al motore.

Questi problemi tendono a verificarsi ogni 80.000 miglia circa, quando si può verificare una spia di controllo del motore, la catena salta, sferraglia o addirittura piccoli frammenti di metallo nell’olio. Assicuratevi di sostituire immediatamente il tenditore e la catena per ridurre al minimo i danni.

Sezione FAQ

Il VW 1.8 TSI è un buon motore?

Nonostante la sua reputazione non proprio ideale, la maggior parte dei proprietari ritiene che il 1.8L TSI sia un motore davvero buono, in quanto offre una potenza sufficiente, ma è comunque abbastanza efficiente e facile da gestire. La seconda generazione del 1.8L TSI è di gran lunga la peggiore, mentre la terza iterazione è di gran lunga la migliore.

  BMW VS Volkswagen affidabilità - qual è meglio?

Tutto sommato, possiamo concludere che il 1.8L può essere un ottimo motore se viene mantenuto correttamente e se non viene maltrattato durante la sua vita.

Il motore VW 1.8L TSI è ancora in produzione?

Il motore 1.8L TSI di terza generazione è ancora in produzione, mentre la seconda generazione è stata dismessa nel 2011 e la prima generazione è stata dismessa nel 2008/2009. È probabile che il 1.8L TSI continui la sua vita per i prossimi anni, quando sarà sostituito da iterazioni ibride.

Non è chiaro se il 1.8L riceverà mai il trattamento ibrido, dato che VW lo offre con il modello 1.4L Hybrid, di dimensioni comparabili, e con i modelli 1.5L Hybrid e Mild Hybrid.

Il VW 1.8L TSI è un motore forte?

Con una potenza massima di 180 CV, il 1.8L TSI è più che sufficiente per la maggior parte delle applicazioni per i pendolari, ma non è all’altezza del suo fratello maggiore, il 2.0L TSI, che è un motore molto più potente. L’1.8 non è stato creato per le corse o per la guida ad alte prestazioni, il che significa che non è considerato un motore forte, ma alcuni lo hanno messo a punto fino a 300 CV senza che il motore si rompesse.

Nuovo su Cars A2Z